La canzone italiana in Repubblica ceca

La musica e la canzone italiana sono famose in tutto il mondo. Siamo consapevoli del fatto che popoli e culture molto distanti dalla nostra conoscono o hanno sentito nominare classici come “Nel blu dipinto di blu” o “Felicità”. Non tutti sanno però che la musica italiana degli anni Settanta e Ottanta ha avuto grande successo nei Paesi dell’Europa centrale e orientale, tra questi ovviamente la Repubblica ceca. Cantanti come Drupi, Ricchi e Poveri, Toto Cotugno, Umberto Tozzi e Al Bano erano e sono molto apprezzati nel Paese. Lo sono a tal punto da meritare versioni in lingua ceca e parodie.

Una di queste è la versione ceca di “Mamma Maria” dei Ricchi e Poveri, rivisitata in chiave comica dal gruppo Těžkej Pokondr e intitolata “Máma má rýmu“ (Mamma ha il raffreddore).

 

Oppure “Sarà perché di amo” diventata per l’occasione “Hej, volá, volá Sisa”.

Ma il gruppo che forse ha più reso omaggio alla musica italiana in chiave parodistica è la formazione dei Triky a pověry, chiaro riferimento ai nostri Ricchi e Poveri. Tra i loro “omaggi” alla canzone italiana ricordiamo "Odečítá" – "Felicità" di Albano e Romina, "Ty, jámo" - "Ti Amo" di Umberto Tozzi, "Parmazán" – "Sharazan" di Albano e Romina e "Hej, hola, zpívej si sum" - "Sarà perché ti amo" dei Ricchi e Poveri.
Qui trovate un medley dei loro successi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.