Cosa vedere in Moravia? È il turno di Olomouc

Proseguendo il nostro “tour virtuale” in Moravia, non posso esimermi dal parlarvi di Olomouc (pronunciato /Olomoutz/).

Olomouc è la quinta città della Repubblica ceca ed è il centro della regione agricola della Haná. Storicamente fu una delle città più importanti del Regno di Boemia e per molto tempo è stata considerata la capitale naturale della Moravia. Oggi Olomouc è principalmente una cittadina universitaria (Univerzita Palackého v Olomouci) ed è il capolougo della Regione di Olomouc (Olomoucký kraj).

Cosa si può vedere a Olomouc?

Il centro storico di Olomouc è caratterizzato dalla Colonna della Santissima Trinità (Sloup Nejsvětější Trojice) che con i suoi 35 metri domina la Horní náměstí, la piazza principale della città. La colonna venne costruita tra il 1716 e il 1754 sul modello della colonna presente davanti alla Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma ed è stata realizzata come voto alla fine dell’epidemia di peste che colpì la Moravia all’inizio del 1700. All’interno della colonna c’è anche una piccola cappella. La Colonna della Santissima Trinità è stata inclusa nella Lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’UNESCO nel 2000 come esempio di architettura barocca. Nella foto qui sotto, scattata nel 2014 ovviamente in una giornata uggiosa come tutte quelle che trovo quando vado in Repubblica ceca salvo rari casi, si vede la colonna e uno scorcio di Horní náměstí.

Colonna della Santissima Trinità

La Colonna della Santissima Trinità di Olomouc in Horní náměstí

Continuando in Horní náměstí, sulla parete del Municipio, c’è il bellissimo Orologio astronomico, uno dei pochi orologi al mondo basati sulla teoria eliocentrica. Stando alla tradizione, venne commissionata tra il 1419 e il 1422 a un orologiaio non vedente perché non potesse realizzarne uno simile altrove. Distrutto e ricostruito nei secoli, assume le forme e le decorazioni attuali solo attorno al 1950 grazie a Karel Svolinský. Con i suoi 14 metri di altezza, l’orologio ricalca lo stile del Realismo socialista.

Il quadrante centrale rappresenta la posizione dei pianeti e sullo sfondo sono raffigurati i segni zodiacali. L’intero orologio è ricoperto da un mosaico che rappresenta la Cavalcata dei re (Jízda králů,  una festa tradizionale morava che si ripete ogni anno per la Pentecoste ed è patrimonio dell’UNESCO – elenco dei patrimoni orali e immateriali dell’umanità), il lavoro degli operai e dei chimici. All’interno dell’arco superiore si trovano dei medaglioni con le allegorie dei mesi dell’anno. Nella parte inferiore dell’orologio sono invece raffigurate le giornate importanti per il regime comunista come ad esempio il compleanno di Stalin o di Gottwald. Secondo il progetto iniziale, il carillon dell’orologio avrebbe dovuto suonare l’Internazionale mentre poi le 16 campane finirono per riprodurre canzoni popolari. Il gallo in ottone canta a mezzogiorno e dietro a lui sfilano figure che rappresentano mestieri e professioni.

Orologio astronomico Olomouc

L’Orologio astronomico di Olomouc

In città inoltre sono presenti 6 fontane barocche denominate Nettuno, Ercole, Giove, Tritone, Cesare e Mercurio. Gli architetti presero spunto ovviamente dalla mitologia antica poiché si narra che la città venne fondata da Gaio Giulio Cesare e a lui è dedicata la statua equestre presente in Horní náměstí. Dal 2002 si è aggiunta un’altra fontana nella piazza principale, denominata Airone, che rappresenta una tartaruga.

Sul colle di Václavské návrší si trova poi il Castello e l’annessa Cattedrale di San Venceslao mentre resti delle mura medievali della fortezza di Olomouc possono essere osservati nei giardini di Bezručovy sady, dove si può vedere l’unica porta della città che si è conservata, Židovská.

E nelle vicinanze?

Nelle vicinanze di Olomouc, a circa 5 km dalla città, si trova Svatý Kopeček, la collina santa. Sulla collina si erge un santuario con la Basilica della Visitazione della Vergine Maria (Bazilika Navštívení Panny Marie) realizzata in stile barocco. La basilica venne eretta sul punto in cui secondo la tradizione la Vergine Maria apparve a un commerciante di Olomouc. Durante la sua visita in Moravia nel 1995, Papa Giovanni Paolo II concede all’allora Chiesa della Visitazione il titolo onorifico di Basilica minore. Sulla collina è inoltre presente uno zoo.

Basilica della Visitazione

Svatý kopeček – Bazilika Navštívení Panny Marie

Qualche altro consiglio?

Il distributore degli Olomoucké tvarůžky

Se siete a Olomouc dovete assolutamente assaggiare gli Olomoucké tvarůžky, il cui nome è spesso tradotto con Ricottine di Olomouc. Si tratta di un formaggio a pasta molle dal sapore speziato e dal profumo non molto invitante 🙂 Li trovate in tutti i ristoranti, nei negozi e anche in particolari distributori! Nella foto vedete la mia faccia compiaciuta 🙂

Se soggiornate a Olomouc, vi consiglio vivamente e per esperienza l’Hotel Penzion Na Hradě. Lo trovate in pieno centro città, in Michalská 4.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

RSS
Follow by Email
Twitter
LinkedIn
Instagram
Google+
http://www.eleonoratondon.com/translations/cosa-vedere-in-moravia-e-il-turno-di-olomouc
Facebook
Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi